Empoli, Martusciello: “Classifica ci rende poco tranquilli”

L’Empoli aveva una ghiotta chance di chiudere la lotta salvezza, ma la Lazio gli ha detto “no” per questa volta. I biancocelesti si impongono per 2-1 al “Castellani” di Empoli. Il tecnico dei toscani ha risposto ha commentato la partita ai microfoni di Sky Sport:“La partita dice che c’è stata grande sofferenza, ma anche 60 secondi di gioia. Col sacrificio, la corsa, il lavoro di squadra si era riusciti a passare in vantaggio. Poi è successo quello che è successo. Negli ultimi 11 metri qualunque errore diventa determinante e questo ci ha condizionati. È chiaro che ci sono delle componenti di errore come in tutte le partite. Quando concedi a una squadra come la Lazio prima o poi ti scavano. Mi tengo stretta la reazione della squadra nelle difficoltà, hanno saputo soffrire, peccato solo per il risultato. È chiaro che la classifica determina una poca serenità rispetto ad altre squadre, se non sei sereno vengono fuori molti errori tecnici. Essendo una squadra poi strutturata, siamo stati costretti a giocare da dietro. Nel secondo tempo questo aspetto è andato a migliorare. La partita è stata fortemente condizionata dal modo in cui si è preso gol. Se vado ad analizzare il campionato è vero che si sono fatti pochi gol, ma si sono avute anche tante occasioni non sfruttate. Abbiamo costruito occasioni importanti, credo faccia parte della casualità. Sarei più preoccupato se la squadra non creasse. Bisogna risolvere attraverso il lavoro settimanale, con l’avvento di El Kaddouri qualche occasione in più in avanti si crea”.