Il Palermo vuole abbracciare Palermo. Contro l’Empoli la possibile svolta

spezia palermo presentazione di arcoleo

E’ possibile che la serie B non sia così brutta come l’abbiamo vista fino allo scorso anno? Ieri abbiamo ammirato una bellissima partita tra Pescara e Frosinone, ricca di gol, di pali e di emozioni. Oggi (ore 15.00) c’è Palermo – Empoli, a detta di tutti il big match di giornata e secondo Ignazio Arcoleo (nel suo commento settimanale) la sfida tra le due maggiori pretendenti alla promozione.

Aspettiamo questa gara con curiosità perché il Palermo finora è sembrato meglio di quanto non lo avessimo immaginato in estate: forse – dicono i maligni – anche perché le due squadre incontrate, Spezia e Brescia, non sono di prima grandezza. Siccome l’Empoli è una squadra di primo piano, ammirata nella spettacolare vittoria contro il Bari, il test diventa molto attendibile.

LE PROBABILI FORMAZIONI

La curiosità è doppia perché cominceremo a conoscere il modo di pensare del tecnico Tedino. Ieri, nella conferenza stampa, non si è sbilanciato più di tanto sulla formazione ma ha chiaramente fatto capire che terrà conto delle condizioni psicofisiche dei tanti giocatori che hanno avuto impegni con le rispettive nazionali. Quindi vedremo qualche novità, probabilmente Gnahorè e Rispoli in campo, Chochev e Aleesami in panchina.

Ma al di là dei singoli piace la compattezza della squadra, che a Brescia ha confermato personalità in condizione d’emergenza, piace l’atmosfera serena che adesso circonda la squadra (finora nessun accenno di polemica), piace il modo in cui finora – tra campo e allenamenti – tutti i giocatori hanno “sudato” la maglia mostrando rispetto per i colori e voglia di rivincita.

ZAMPARINI, NUOVE DICHIARAZIONI

Tedino ispira simpatia e ammirazione per come ha saputo tenere il timone dritto senza troppi proclami, riuscendo a smorzare la delusione della tifoseria, rivolta soprattutto al presidente Zamparini (ieri ha parlato di nuovo) ma – a cascata – condizionante per tutta la squadra. Una vittoria contro l’Empoli potrebbe valere il primo posto in classifica ma soprattutto avrebbe un effetto dirompente sul morale di tutto l’ambiente. Non sarà facile e proprio per questo potrebbe essere più bello.

Tedino ha fatto appello al calore dei tifosi, lo stadio sarà un po’ più pieno ma presenterà ancora molti vuoti: una bella partita in cui ognuno dei giocatori darà tutto quello che ha potrebbe rappresentare la vera svolta. Chissà che questa squadra, partita nell’indifferenza generale, non riesca a far riscoprire il piacere di andare allo stadio.