Soleri: “Abbiamo cambiato atteggiamento. Col Bari…”

FOTO PEPE / PUGLIA

Il punto forte del nuovo Palermo è certamente l’attacco. Il reparto offensivo ha comunicato ad ingranare e ha segnato 15 gol. Cinque di questi li ha fatti Edoardo Soleri, che ha spiegato cosa sia cambiato agli attaccanti rispetto alle prime partite.

“Sono passate tante settimane – afferma Soleri ai microfoni di Trmweb.it – ora ci conosciamo meglio. Era importante conoscerci, soprattutto in attacco, perché era un reparto completamente nuovo nel Palermo”.

Anche Soleri, in effetti, fa parte dei ‘nuovi’ rosanero, ma ha saputo rendersi sempre utile in avanti, soprattutto con gol entrando dalla panchina: “Entrare ed essere subito decisivo è difficile. Palermo è una piazza importantissima e infatti ero felicissimo quando sono arrivato, sapevo che avrei dovuto sfruttare ogni occasione al massimo. Devo continuare così”.

La squadra di Filippi ha cambiato marcia dopo la partita con la Turris: “La cosa più importante delle ultime partite è stato l’atteggiamento, la cattiveria messa in campo. Anche nei momenti difficili, dove siamo stati bravi comunque a sbloccare il risultato”.

E, dunque, il distacco dalla vetta è di soli quattro punti: “Pensiamo a noi stessi, ma se il Bari dovesse perdere ben venga. Mancano ancora troppe partite per fare calcoli, vedremo nel girone di ritorno di fissare i nostri obiettivi per la fine”.

LEGGI ANCHE

PALERMO, POSTICIPATA LA GARA COL MONOPOLI