Corini: “Grazie a Zamparini e Baldini, sono qui per merito loro”

“Un pensiero al mio vecchio presidente Maurizio Zamparini”. Prima di rispondere alle domande dei giornalisti in conferenza stampa, Eugenio Corini fa un discorso introduttivo in cui ricorda l’ex patron rosanero, ribadendo la stima reciproca al netto delle divergenze maturate in alcune occasioni.

Nel giorno della presentazione della sua seconda avventura da tecnico rosanero, Corini omaggia con affetto ed emozione Zamparini: “Mi piaceva rivolgere un pensiero nel giorno in cui torno a Palermo per un ruolo di grande responsabilità. Avevamo reciproca stima, nonostante qualche vicissitudine e un rapporto un po’ conflittuale nel corso degli anni. Grazie a lui sono venuto a Palermo, dove ho vissuto grandi stagioni”.

Corini omaggia anche Silvio Baldini (suo ex allenatore a Palermo oltre che suo predecessore in panchina): “Mi ha allenato qui anni fa e fu anche lui molto importante per il mio arrivo qui. Fu lui a iniziare la stagione che culminò con la promozione in Serie A, che mancava da 30 anni. Fu esonerato a gennaio, ma la bellezza della vita è che ti riserva sempre nuove occasioni. Voglio fare i complimenti a lui e al suo staff, che hanno accompagnato la risalita del Palermo. Hanno fatto un lavoro eccezionale raggiungendo un obiettivo straordinario”.

Poi aggiunge: “Per concludere ringrazio il City Group: sono orgoglioso di essere stato scelto, anche perché non è stata una scelta dettata dall’emotività. Loro hanno fatto le loro riflessioni, io le mie: ho accettato questo progetto per dare stabilità e mantenere la categoria”.

LEGGI ANCHE

LA PRESENTAZIONE DI CORINI: LE SUE PAROLE

GARDINI: “VOLEVAMO FARE LA SCELTA MIGLIORE, NON LA PIÚ VELOCE”

PALERMO, PROROGATA LA CAMPAGNA ABBONAMENTI