Il Palermo torna a vincere in trasferta: ad Avellino finisce 1-2

FOTO PEPE / PUGLIA

FOTO VINCENZO PEPE

Dopo quattro mesi, il Palermo torna a vincere lontano dal Barbera: battuto in rimonta l’Avellino al Partenio-Lombardi grazie ai gol del solito Brunori (che entra nella storia del club) e Valente. I rosanero giocano con grinta la prima parte di gara, poi – dopo aver trovato il vantaggio – lasciano il possesso agli irpini, in dieci negli ultimi venticinque minuti per l’espulsione di Tito. Un successo importante per la formazione di Baldini, che balza verso il secondo posto –> LA CLASSIFICA 

LE PAGELLE DI GUIDO MONASTRA

FINISCE LA PARTITA: IL PALERMO VINCE 2-1 AD AVELLINO

48′ s.t. – Ultimo minuto del match: l’Avellino la butta in area e Scognamiglio colpisce di testa, Massolo è pronto e blocca.

45′ s.t. – Quattro minuti di recupero.

44′ s.t. – Maniero tenta la rovesciata in area di rigore, ma svirgola senza creare problemi ai rosanero.

40′ s.t. L’Avellino tenta gli ultimi assalti, senza trovare il varco giusto. Il Palermo punta sugli spazi lasciati dai terzini avversari per ripartire in contropiede.

36′ s.t. – Doppio cambio nel Palermo: entrano Somma e Floriano, escono Marconi (ammonito poco fa) e Valente.

33′ s.t. – Kanoute dribbla secco Marconi, che lo stende: l’arbitra ammonisce il difensore rosanero. Sugli sviluppi del calcio di punizione, Mignanelli viene liberato per il tiro, che termina alto.

30′ s.t. – Intervento scomposto di Buttaro sulla trequarti. Sul cross su punizione, Massolo esce male, ma gli attaccanti irpini non riescono a spingere in rete.

25′ s.t. – Entra Mignanelli nell’Avellino: esce Micovschi.

22′ s.t. – ESPULSO TITO. Cartellino rosso per il difensore dell’Avellino per proteste veementi contro il direttore di gara.

20′ s.t. – Cambiano entrambi i tecnici: entra Damiani per Dall’Oglio; entra De Francesco per Carriero.

19′ s.t. – Parata clamorosa di Massolo, che respinge una punizione perfetta di Aloi, indirizzata sotto al sette. Il portiere rosanero si fa trovare pronto anche su un tiro insidioso dalla distanza.

15′ s.t. – Gautieri cambia la punta d’attacco: esce Plescia ed entra Maniero, che si è negativizzato ieri ed è stato recupero in extremis.

13′ s.t. – Silvio Baldini corre ai ripari sulla sinistra: entra Crivello al posto di Giron.

8′ s.t. – Forcing dell’Avellino sulle fasce: Giron soffre le sovrapposizioni di Rizzo. Gli irpini provano la conclusione con Carriero, che si era accentrato dopo un dribbling sulla destra, ma Marconi fa muro e respinge. Ammonito intanto Gautieri.

6′ s.t. – Ammonito De Rose: era diffidato e salterà il match con la Fidelis Andria.

5′ s.t. – GOL DI VALENTE. Strepitosa progressione di Brunori sulla sinistra, che con furbizia aspetta l’arrivo dei compagni per puntare i difensori avversari. Il numero 9 va verso il fondo e crossa basso e teso: Valente stoppa, prende la mira e spara una bomba che colpisce la traversa e termina in rete. Il Palermo la ribalta.

2′ s.t. – Kanoute ancora scatenato: l’ex del match semina il panico sulla sinistra, saltando Lancini e Buttaro. Ci pensa Dall’Oglio a fermarlo.

RIPARTE IL MATCH: NESSUN CAMBIO PER LE DUE FORMAZIONI

TERMINA IL PRIMO TEMPO SUL RISULTATO DI 1 – 1. Botta e risposta fra Matera e Brunori, che segnano nel giro di due minuti (14esimo e 16esimo). Il Palermo pressa molto alto e ferma il giro palla dell’Avellino, che fatica a creare gioco. In alcune occasioni, però, i difensori rosanero lisciano l’anticipo, salendo anche a metà campo, e Kanoute (il migliore fra gli irpini) e compagni ne approfittano per affondare sulle fasce.

41′ p.t. – Bel cross dalla trequarti di Dall’Oglio: Scognamiglio è bravo a allontanare di testa.

36′ p.t. – Ammonito Carriero per proteste: il giocatore chiedeva l’ammonizione per il fallo di Brunori su Kanoute lanciato in contropiede.

30′ p.t. – Gol mangiato da Plescia. Su cross perfetto di Kanoute, l’attaccante colpisce tutto solo in area di rigore (buco clamoroso di Lancini e Marconi) ma il tiro di testa termina un metro sopra la traversa.

28′ p.t. – Rischio clamoroso corso da Buttaro, che con un retropassaggio di testa mette in difficoltà Lancini, pressato da Plescia. L’attaccante irpino cade a terra in area di rigore e recrimina un rigore, ma l’arbitro non fischia.

26′ p.t. – Ci prova da lontano Valente: il tiro termina alto. L’esterno non aveva visto la sovrapposizione di Buttaro sulla destra, che avrebbe trovato tanto spazio.

24′ p.t. – Ammonito Valente per un fallo (ingenuo) a metà campo. Non era diffidato.

21′ p.t. – Brunori sbaglia a tu per tu contro il portiere avversario. L’attaccante rosanero – servito molto bene dal lancio di De Rose – perde troppo tempo e tenta il pallonetto, ma Forte rimane in piedi e para col petto.

UN GOL DA RECORD PER MATTEO BRUNORI

16′ p.t. – GOL DI BRUNORI. Grande schema dei rosanero su calcio d’angolo battuto da Dall’Oglio: l’attaccante rosanero viene liberato grazie ai blocchi dei compagni e supera il portiere avversario con una rasoiata al volo.

14′ p.t. – GOL DI MATERA. Avellino in vantaggio col numero 21 biancoverde, che batte Massolo con un diagonale forte ed angolato dal limite dell’area. Troppo spazio per il giocatore irpino: Lancini gli permette di controllare il pallone, girarsi e calciare.

9′ p.t. – Pressing molto alto del Palermo, con i difensori rosanero che si spingono oltre la metà campo. Nell’Avellino buona partenza dell’ex Kanoute, che salta spesso i difensori rosanero.

8′ p.t. – Ammonito Aloi dopo i falli su Soleri e Dall’Oglio.

5′ p.t. – Prova a rendersi pericoloso il Palermo con Dall’Oglio e Soleri: entrambi i tiri finiscono lontani dalla porta di Forte.

ORE 14.31 – INIZIA LA PARTITA. I padroni di casa attaccano da destra verso sinistra.

ORE 14.29 – Le squadre entrano sul terreno di gioco. Avellino in campo col completino biancoverde; il Palermo indossa la maglia rosanero e i pantaloncini neri.

ORE 14.25 – Squadre negli spogliatoi: fra poco l’ingresso in campo.


Big match allo stadio “Partenio – Lombardi”: Avellino e Palermo si affrontano nella 31a giornata di Serie C girone C. Uno snodo importante verso il finale di stagione e possibile “antipasto” dei prossimi playoff promozione.

Il Palermo schiera sia Brunori che Soleri dal primo minuto; mentre in porta c’è Massolo. L’Avellino invece è in piena emergenza: tra Covid e infortuni, Gautieri ha convocato 20 giocatori.

LE FORMAZIONI UFFICIALI (calcio d’inizio ore 14.30)

AVELLINO (4-3-3): 22 Forte; 2 Rizzo, 13 Dossena, 6 Scognamiglio, 3 Tito; 20 Carriero, 4 Aloi (cap.), 21 Matera; 25 Micovschi, 11 Plescia, 7 Kanoute.

A disposizione: 1 Pane, 12 Pizzella, 8 Mastalli, 10 De Francesco, 15 Mocanu, 19 Maniero, 27 Tarcinale, 29 Musto, 30 Stanzione, 33 Mignanelli.

Allenatore: Gautieri.

PALERMO (4-2-3-1): 12 Massolo; 25 Buttaro, 79 Lancini, 15 Marconi, 3 Giron; 20 De Rose (cap.), 11 Dall’Oglio; 30 Valente, 17 Luperini, 27 Soleri; 9 Brunori.

A disposizione: 1 Pelagotti, 6 Crivello, 7 Floriano, 10 Silipo, 16 Somma, 19 Odjer, 21 Damiani, 75 Felici, 77 Doda.

Allenatore: Baldini.

Arbitro: Tremolada (Monza).

Assistenti: Valente (Roma 2) – Lencioni (Lucca).

Quarto Ufficiale: Marini (Trieste).

LEGGI ANCHE

SERIE C: PROGRAMMA E RISULTATI