Lo Monaco: “A Catania troppi debiti. Salernitana? Deroghe e deroghine”

Parla Pietro Lo Monaco. L’ex amministratore delegato del Catania, intervistato da Sportitalia, ha parlato della situazione dei rossazzurri che rischiano l’esclusione dal campionato di Serie C. Caso però diverso da quello della Salernitana che in queste ore combatte per la permanenza in A.

Catania e Salernitana sono due situazioni diverse tra loro – afferma -. A Salerno c’è stata una grave colpa dell’organo federativo, le multiproprietà son da sempre vietate ma siamo andati avanti per anni con deroghe e deroghine”.

“Il Catania, invece, – continua – è incappato in due retrocessioni, e il peso debitorio era notevole: si fatica a capire come il tribunale abbia concesso, autorizzato, la cessione del club per una cifra irrisoria, che si poteva fare solo a una condizione, assicurare, anche con atti fideiussori la vita del club. La situazione è abbastanza precipitata negli ultimi due anni, ma la possibilità dell’esercizio provvisorio c’è, e sarebbe importante perché permetterebbe poi ad altri investitori di avvicinarsi alla società, attraverso un’asta: mantenere almeno il professionismo sarebbe fondamentale”.

Infine Lo Monaco commenta le parole del sindaco di Salvo Pogliese: “Il sindaco ha fatto un intervento più politico che di sostanza, mi piacerebbe semmai chiedergli cosa abbia fattivamente fatto per il club, ma non è importante questo. Adesso è importante trovare i soldi per portare avanti l’anno”.