Roma – Juventus 0 – 0, LE PAGELLE: Nainggolan ingenuo, bene Barzagli

ROMA – JUVENTUS 0 – 0 

Un match noioso ma con un risultato che accontenta entrambe: la Juventus festeggia il suo settimo scudetto consecutivo, mentre la Roma consolida la sua qualificazione alla Champions League. Nel primo tempo un po’ meglio i giallorossi grazie alle offensive di Pellegrini, ma sostanzialmente poche occasioni da gol da ambo le parti. Nella ripresa, clamorosa ingenuità di Nainggolan che lascia i suoi in 10 per due gialli ampiamente evitabili. I ritmi, però, sono davvero bassi e la gara alla fine termina in parità.

LOTTA CHAMPIONS: LAZIO – INTER DECISIVA

ROMA (4-3-3): Alisson 6; Florenzi 6, Fazio 6.5, Jesus 6, Kolarov 6.5; Pellegrini 6.5 (27′ s.t. Gonalons 6), De Rossi 6.5 (37′ s.t. Strootman s.v.), Nainggolan 4.5; Ünder 6.5 (36′ s.t. Schick s.v.), Dzeko 5.5, El Shaarawy 5.5.

JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny 6; De Sciglio 6, Barzagli 6.5, Rugani 6, Alex Sandro 6; Matuidi 6, Pjanic 5.5; Bernardeschi 5 (22′ s.t. Douglas Costa 6), Dybala 6, Mandzukic 5.5 (36′ s.t. Betancur s.v.); Higuain 5.5. 

LOTTA SALVEZZA: TUTTO ANCORA DA DECIDERE

I MIGLIORI:

Pellegrini: Ottima prova del centrocampista giallorosso. É il più propositivo dei suoi e si rende spesso pericoloso con numerosi break in mezzo al campo. Cala nella ripresa e lascia il posto a Gonalons.

Kolarov:  Il serbo spinge molto sulla fascia sinistra, arrivando spesso al cross. Non sempre è preciso, ma è una spina nel fianco per la difesa juventina.

De Rossi: Un autentico muro difensivo in mezzo al campo. Frena tutte le offensive bianconere con interventi precisi e puntuali.

Barzagli: Oggi è insuperabile. Si esalta, e guida perfettamente la difesa bianconera, facendo arrivare poche conclusioni pericolose dalle parti di Szczesny.

ZENGA: “VINCONO TUTTE A FINE CAMPIONATO…”

I PEGGIORI:

Nainggolan: Riesce a far innervosire una partita tranquilla con interventi sconsiderati e fuori tempo. Due gialli nel giro di pochi minuti per due falli inutili su Dybala. Ingenuo.

Bernardeschi: Allegri lo lancia titolare al posto di Douglas Costa ma l’esterno ex Fiorentina non convince. Tenta più volte il dribbling ma non riesce mai a creare la superiorità numerica. Fuori forma.

Higuain: Il numero 9 bianconero è abbastanza avulso dal gioco. Contro Fazio ha vita dura e non riesce mai a rendersi pericoloso. Spaesato.