Palermo, occhio al Sudtirol: in emergenza ma a caccia di conferme

Il Südtirol arriva al “Renzo Barbera” in rampa di lancio dopo aver collezionato 7 punti nelle ultime 3 partite di campionato. L’arrivo in panchina di Pierpaolo Bisoli ha dato nuova linfa alla squadra altoatesina che, nella scorsa stagione, era riuscita a conquistare la prima storica promozione in Serie B.

Il tecnico, reduce dalla salvezza ottenuta alla guida del Cosenza, è riuscito a dare una forte impronta a questa squadra, così come affermato dal difensore biancorosso, Giovanni Zaro. A Palermo, però, gli ospiti arrivano “incerottati”: Nicolussi Caviglia, Sprocati, Siega, Vinetot, Voltan e Marconi risultano infatti assenti dai convocati di Bisoli. Un ostacolo in più per gli ospiti e, allo stesso tempo, un punto a favore per i rosanero, rinvigoriti dal ritiro di Manchester.

Per il Südtirol, spazio al consueto 4-4-2 con Mazzocchi e Odogwu che formeranno la coppia d’attacco. Da segnalare poi in difesa la presenza di Andrea Masiello, uomo di grande esperienza che ha già dato il suo contributo nei primi match dal suo arrivo.

Sarà un match inedito (nessun precedente ufficiale), ma molto importante per entrambe le squadre, reduci da un campionato da protagoniste in Serie C, nonché attualmente appaiate in classifica a quota 7 punti.

LEGGI ANCHE

I CONVOCATI DI CORINI

I CONVOCATI DI BISOLI