La Nazionale femminile torna nel “bunker” Barbera: 3 vittorie su 3 a Palermo

Il Renzo Barbera, e la città di Palermo, sono pronti a riaccogliere la Nazionale femminile. Venerdì 26 novembre, alle ore 17.30, le azzurre torneranno a giocare dopo più di anni nella casa dei rosanero, pronta ad ospitare tanti tifosi, dato che l’ingresso sarà gratuito.

E proprio come ha detto il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, “la città ha portato sempre bene anche dal punto di vista scaramantico alle nostre nazionali”… sono i precedenti a testimoniarlo. Le azzurre hanno giocato per tre volte a Palermo, riuscendo sempre a trovare la vittoria. Inoltre, il Barbera si è rivelato un fortino: nessun gol subito in tutti i precedenti.

ITALIA – BOSNIA 2-0 | 8 ottobre 2019

L’ultima gara giocata della formazione azzurra al Barbera risale all’8 ottobre 2019, ed è stato un trionfo: 2-0 contro la Bosnia, grazie alle reti di Cristiana Girelli e Manuela Giugliano. La Nazionale, già allora guidata da Milena Bertolini, ottenne punti importanti per la qualificazione agli Europei del 2022. Le azzurre hanno terminato il girone al secondo posto, proprio davanti alle bosniache, e fra pochi mesi giocheranno il torneo continentale in Inghilterra (QUI il girone).

ITALIA – PORTOGALLO 3-0 | 18 ottobre 2000

Bisogna fare un grande salto indietro per trovare la precedente gara della Nazionale al Barbera: l’Italia vinse contro il Portogallo il 18 ottobre 2000. Una vittoria netta per la squadra guidata da Carolina Morace: 3-0, grazie alle reti di Federica D’Astolfo, Tatiana Zorri e Rita Guarino. Anche in quell’occasione, le azzurre giocarono per ottenere la qualificazione agli Europei, che nel 2001 si disputarono in Germania. Grazie al secondo posto nel gruppo, l’Italia ottenne l’accesso ai playoff e, vincendo le partite successive, riuscì a partecipare ad Euro2001.

ITALIA – AUSTRIA 6-0 | 6 giugno 1971

Più di quarant’anni fa, la Nazionale femminile fece il suo esordio a Palermo. Il primo match nel capoluogo siculo è terminato 6-0, contro l’Austria, con una travolgente partita di Elisabetta Vignotto: ben cinque gol per una delle migliori attaccanti della storia del calcio femminile in Italia. E anche una delle prime: la formazione azzurra è stata fondata nel 1968, soltanto tre anni primi quella partita del Barbera. La selezione italiana ottenne l’accesso ai Mondiali del 1971, dove ottenne il terzo posto. A trionfare fu la Danimarca.

LEGGI ANCHE

BERTOLINI: “A PALERMO SENTIAMO IL CALORE DEI TIFOSI”