Palermo, una giornata di squalifica a Buttaro e Pelagotti

FOTO PEPE / PUGLIA

FOTO VINCENZO PEPE

Il Palermo fa i conti dopo la rovinosa trasferta di Latina. Il giudice sportivo di Serie C ha reso noti i provvedimenti presi durante la 20a giornata di campionato: una giornata di squalifica per Buttaro e Pelagotti. Entrambi avevano ricevuto un’espulsione diretta. Entra in diffida Perrotta, mentre è stata inflitta una giornata di squalifica anche a Fabio Levacovich, ormai ex vice allenatore del Palermo.

I PROVVEDIMENTI

ALLENATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETIVA E € 500 DI AMMENDA

STAGNARO NICOLA (GROSSETO)
per avere, al 17°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro, in quanto protestava nei confronti di una sua decisione con gesti plateali di dissenso. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETIVA

LEVACOVICH FABIO (PALERMO)
per avere, al 41°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro, in quanto protestava veementemente nei confronti di una sua decisione.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (r. IV uff.).

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

PETERMANN DAVIDE (FOGGIA)
per avere, al 47°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta violenta nei confronti di un calciatore avversario in quanto, a gioco in svolgimento, con il pallone a distanza di gioco, entrava in scivolata e con i tacchetti esposti lo colpiva sulla zona della caviglia-tibia con vigoria sproporzionata. Misura della sanzione in applicazione dell’art. 38 C.G.S, considerate le modalità particolarmente pericolose della condotta.

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

PEZZELLA SALVATORE (SIENA)
per avere, al 47°minuto del secondo tempo, tenuto una condotta violenta nei confronti di un calciatore avversario in quanto, con il pallone non in gioco, dopo aver commesso un fallo, con il collo del piede colpiva, con un gesto di moderata intensità e senza provocare conseguenze, la gamba dell’avversario che si trovava a terra a causa del fallo subito.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 38 C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta e considerato che non si sono verificate conseguenze dannose.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

BUTTARO ALESSIO (PALERMO)
per aver tenuto, all’11°minuto del primo tempo, una condotta gravemente antisportiva commettendo un fallo su un avversario ed impedendo una chiara occasione da rete.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 39 C.G.S, valutate le modalità complessive dei fatti.

PELAGOTTI ALBERTO (PALERMO)
per aver tenuto, al 34°minuto del primo tempo, una condotta gravemente antisportiva commettendo un fallo su un avversario ed impedendo una chiara occasione da rete.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 39 C.G.S, valutate le modalità complessive dei fatti.

POLIDORI MATTIA (VIBONESE)
per avere, al 9°minuto di recupero del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’arbitro, in quanto pronunciava al suo indirizzo una frase irrispettosa. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 1, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE

SCAVONE MANUEL (BARI)
ROSAIA GIACOMO (CATANIA)
SBARDELLA LUCA (CAMPOBASSO)
ILLANES MINUCCI JULIAN (PESCARA)
CARULLO GIOACCHINO (FIDELIS ANDRIA)
AMADIO STEFANO (LATINA)
RENAULT CHRISTOPHE PHIL (OLBIA)
MENDES MURILO OTAVIO (VITERBESE)

LEGGI ANCHE

PALERMO, L’ULTIMO FACCIA A FACCIA: IL CONFRONTO TRA FILIPPI E MIRRI