Repubblica – “L’ingaggio di Dionisi e l’affare Brunori: primi nodi da sciogliere per De Sanctis”

Il profilo di Morgan De Sanctis, in procinto di sostituire Rinaudo che ha salutato dopo il “no” al prolungamento del contratto, si sposa perfettamente con le richieste del City Group e, posta la firma sul accordo, il “pirata” dovrà subito mettersi all’opera rilanciando animi e ambizioni”.

Questo l’incipit di Repubblica che parla dell’arrivo di De Sanctis in qualità di ds e dei compiti che sarà chiamato immediatamente a svolgere. Dopo la firma di Dionisi, toccherà all’organico e ci sono varie “rogne” da risolvere.

Intanto, bisogna stare attenti a non far scappare i pezzi pregiati. Uno dei compiti di De Sanctis sarà quello di risanare la frattura tra la piazza e Brunori, col capitano e secondo marcatore all time del Palermo contestato, amareggiato e contestualmente richiesto da mezza A. O, almeno, individuare un degno sostituto”, si legge.

Dubbi che riguardano anche Mancuso, che conosce Dionisi e potrebbe rilanciarsi in caso di mancato ritorno al Monza, e Soleri in cerca di maggior minutaggio. “Grane in tutti i reparti: c’è da risolvere il dualismo Desplanches – Pigliacelli, decisamente a favore del più giovane ma col secondo che difficilmente accetterà un ruolo marginale.

“Per non parlare di Gomes che ha abbandonato la casella gratuita uscendo dalla lista under ed è voglioso di competere nel massimo campionato o del futuro del trentaseienne Lucioni […]. E poi ci sono i vari Stulac, Insigne, Vasic, Buttaro e Aurelio sui quali urge una riflessione e il ritorno di Saric dalla Turchia. La palla a De Sanctis“, si legge.


12 thoughts on “Repubblica – “L’ingaggio di Dionisi e l’affare Brunori: primi nodi da sciogliere per De Sanctis”

  1. “Brunori contestato dalla piazza…” Quindi la voce di 4 scappati di casa della curva vale per un’intera tifoseria? siete così sicuri che la città voglia rinunciare al capitano?

  2. Quel che è certo è che ci sarà una grande rivoluzione, altrimenti non si spiegherebbe il cambio di allenatore e direttore sportivo.

  3. La squadra va rivoluzionata, i vari henderson,colulibali,stulac,aurelio,buttaro,insigne,mancuso,soleri,pigliacelli,nedelecenaru,graves hanno finito il ciclo a Palermo.Capitolo brunori ,oramai si può considerare un’ex giocatore del Palermo ,ma non per la contestazione fatta dai tifosi ma perchè è lui che vuole andare via , basta guardare gli atteggiamenti in campo, le dichiarazioni del suo procuratore nel pre match con la sampdoria e la sua intervista nel dopo gara di Venezia Palermo per capire che vuole cambiare aria.

  4. E’ Brunori che si è autoescluso..comunque non ha mai dato l’impressione di poter essere il capitano di una squadra di calcio..figuriamoci una piazza ambiziosa come la nostra..se vuole rimanere bene in caso contrario non ci strapperemo le vesti

  5. Raccomandato ci sarà Salvatore e chi non glielodice pure (è sempre e soltanto lui!)
    Gomes è forte, amato dai tifosi, pupillo del City Group e giocatore indispensabile (senza di lui abbiamo giocato la peggiore partita del campionato, a venezia).

    Gomes non si tocca!
    Gomes uno di noi!
    Gomes va tenuto assolutamente!

    1. Credo che ti sei perso qualcosa perchè qualche mese fa il procuratore di Gomes ha affermato che senza la serie A il suo assistito avrebbe chiesto la cessione quindi Gomes non si tocca non c’entra nulla perchè in questo caso e Gomes che vuole andare via non so se ti è chiaro!

      1. Falso!
        Il procuratore non ha detto affatto che senza la serie A il suo assistito avrebbe chiesto la cessione.
        Basta leggere anche le dichiarazioni riportate all’epoca da stadionews.
        Intanto Gomes non vuole andare via e vuole restare, come ha dimostrato rinnovando il contratto fino al 2027.
        Poi il procuratore non ha mai parlato di volontà di Gomes di andare via, ha solo detto che è un giocatore che può fare bene anche in serie A.

  6. Gli unici che meritano la riconferma sono: Gomes, Diakitè, Traorè, Desplanches, NEdelcearu, Coulibaly, Stulac e Vasic.

    Gli altri (a cominciare dai senatori) andrebbero ceduti (per un motivo o per l’altro, anche per motivi opposti tra di loro).

  7. Speriamo vada via lui e anche quel “fenomeno” di Gomes dato che i rispettivi procuratori già da tempo lanciano frecciatine a Palermo solo giocatori che amano la maglia no gente che pensa ad ingaggi o categorie.

  8. Veramente la tifoseria si augura che sia Gomes sia Stulac rimangano.
    Sono due giocatori bravi, seri, attaccati alla maglia alla città e alla tifoseria e che non hanno mai polemizzato con la tifoseria, al contrario di qualcun altro loro compagno.

    Gomes e Stulac meritano solo stima e rispetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *