Ritiro, giorno 1: Palermo subito in campo, i “ritardatari” Struna e Nestorovski in gruppo

Subito in campo. Il Palermo inizia il proprio ritiro estivo con una doppia seduta d’allenamento (mattina e pomeriggio) a Sappada in Friuli. In mezzo la conferenza stampa di Bruno Tedino, per la prima volta a colloquio con i giornalisti dopo il suo esonero nell’aprile scorso.

PARTE L’AVVENTURA DI UN PALERMO “PRECARIO”

Una mattinata in cui Tedino dopo un primo giro di campo ha dato già ai propri giocatori (compreso il neo arrivato Mazzotta) le prime indicazioni tecnico-tattiche: circolazione di palla tra la fascia ed il centrocampo, uno-due veloce e scarico della sfera di prima (o al massimo in due tocchi) per servire i terzini in sovrapposizione. Il Palermo con la difesa a 4 inizia già a prendere forma.

PALERMO C’É, CORONADO NO. FOSCHI: “HA DUE GIORNI”

Subito risolto invece il “giallo” Struna-Nestorovski, ritardatari al raduno: lo sloveno e il macedone dopo aver trascorso le ultime ore di relax hanno raggiunto insieme il ritiro di Sappada (per ultimi) solo a mezzanotte, ma la situazione non sembrato aver destato criticità e i due hanno lavorato regolarmente con i compagni, scherzando anche con alcuni di loro.

LEGGI ANCHE

MERCATO, BRIGNOLI E SALVI: QUASI FATTA

PALERMO, OCCHIO AGLI SVINCOLATI DI LUSSO

ZAMPARINI: “SARÀ RIVOLUZIONE. FIDUCIA A FOSCHI E TEDINO”

PALERMO, ECCO LA LISTA DEI CONVOCATI PER IL RITIRO