Catania, 600 mila euro entro lunedì o sarà esclusione dal torneo

FOTO PEPE / PUGLIA

Un Natale che può risultare amaro: servono 600 mila euro al Catania calcio a causa del debito della Sigi o sarà addio. Il tempo stringe e se i soldi non verranno trovati in tempo il club rossazzurro non potrà continuare con il campionato.

Secondo quanto riportato dal Giornale di Sicilia, c’è tempo fino a giorno 3 gennaio, poi l’esercizio provvisorio terminerebbe per mancanza di fondi. Fa storcere il naso un conto corrente presso la banca di Fucino “verosimilmente finalizzato ad evitare il pignoramento delle giacenze finanziarie”.

Un ulteriore stato di insolvenza per il Tribunale di Catania che ha già analizzato la manifestazione di interesse proposta dal club etneo – riconducibile all’imprenditore romano Benedetto Mancini – valutandola “irrilevante”. Quest’ultimo personaggio, già noto nell’ambiente, era stato indagato per bancarotta del Latina nell’inchiesta “Arpalo 2”. Sembra infine tramontata l’ipotesi del reclamo.

LEGGI ANCHE

CATANIA FALLITO: ECCO COSA SUCCEDE NEL GIRONE C DI SERIE C