Lukaku si pente: “Chiedo scusa ai tifosi dell’Inter, ho sbagliato”

Qualche rimpianto per Romelu Lukaku. L’ex attaccante dell’Inter si pente di aver lasciato la squadra per andare a giocare nel Chelsea. L’allenatore Tuchel, però, sembra avere dubbi nelle gerarchie e il belga si sfoga su Sky Sport sperando in un futuro ritorno in nerazzurro.

“Non posso però dire di essere contento della situazione, questo è normale – afferma -. Penso che Tuchel abbia scelto di giocare con un altro modulo e io devo solo non mollare, continuare a lavorare ed essere professionista. Inter? Penso che tutto quel che è successo sarebbe dovuto andare diversamente: come ho lasciato l’Inter, come ho comunicato con i tifosi, sono cose che mi danno fastidio“.

“Adesso penso che sia giusto parlare perché ho sempre detto che ho l’Inter nel cuore e un giorno spero vivamente di poter tornare a giocare lì. Sono innamorato dell’Italia. Questo è il momento di far sapere alla gente cosa è successo veramente senza però parlare male delle persone perché io non sono così”.

Voglio scusarmi enormemente con i tifosi dell’Inter. Penso di aver sbagliato: il modo in cui me ne sono andato doveva essere gestito in modo diverso. Avrei dovuto parlare prima con voi perché le cose che voi avete fatto per me, per la mia famiglia, per mia madre, per mio figlio rimarranno per sempre nella mia vita. Vorrei tornare quando sarò ancora ad alti livelli per provare a vincere ancora di più con la maglia nerazzurra”, ha concluso.