Catania, l’ex Cicchetti avverte: “In C bisogna essere branco, guarda il Palermo…”

Alessandro Cicchetti, ex giocatore del Catania, è intervenuto alla trasmissione “Corner” su “Telecolor”, a proposito della stagione in Serie D degli etnei ed anticipando le difficoltà che potrebbero trovare l’anno prossimo, in Serie C. Citando anche il Palermo.

Come riportato da TuttoCalcioCatania, sottolinea: “Che il Catania quest’anno spaccasse il campionato non era scritto da nessuna parte. Vincere non è mai facile, ma la C è un altro mondo, ci vuole compattezza, unione. Quando  vinsi il campionato a Catania nel 1999 lo abbiamo fatto perchè si era trovata una compattezza tale che eravamo diventati un macigno insormontabile. Ecco, adesso bisogna cominciare a preparare il macigno per l’anno prossimo che sarà difficile. È sceso il Benevento, non si sa il Cosenza, ci sarà forse il Pescara, il Crotone, penso anche al Foggia, l’Avellino”.

Cicchetto usa una metafora per descrivere l’atteggiamento ideale. E cita anche i rosanero: “Il campionato lo vinci diventando branco. Ricordo il successo del Cosenza ai playoff, il Palermo che pur non avendo uno squadrone fece branco vincendo gli spareggi promozione, con un ruolino di marcia eccellente fuori casa nel girone di ritorno. Una serie di elementi e combinazioni ti fanno unire e diventare ancora più forte di quello che sei. Non è detto che se spendi 10 milioni di euro vinci il campionato”.

LEGGI ANCHE

PALERMO – BRESCIA, ECCO L’ARBITRO DEL MATCH

MARTINELLI: “PALERMO SUBITO IN A? SI PUÒ”

TROJA: “PALERMO MI HA DATO TUTTO”


8 thoughts on “Catania, l’ex Cicchetti avverte: “In C bisogna essere branco, guarda il Palermo…”

  1. Non trovo così degna di nota la notizia di una citazione del Palermo da parte di un ex catanese……quando finirà il campanilismo idiota tra queste due città? Siamo condannati all’eterno provincialismo o possiamo sperare di emanciparci e divenire due città che possono stare nel panorama nazionale e internazionale circoscrivendo la rivalità a un sano sfotto’ durante la partita del derby magari seduti accanto un po’ come si vede adesso nelle partite tra le strisciate ? Utopia? Bah

  2. Catanese o no ha detto una cosa giusta ed evidente: vincemmo per le capacità di Baldini di entrare nelle teste dei giocatori e renderli più forti di quello che erano. Il contrario di ciò che succede quest’anno.

  3. Magari, prima di criticare, fatevi un giro sui muri social catanesi, che tipo di insulti che arrivano, e capirete il mio stupore…

  4. Commento perfetto di Cicchetti,anche se di parte Catanese…quello che dice non fa’una piega…Il Catania suderà sette camicie per imporsi in C….diciamolo.Rosanero Forever.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *