Catania, domani il giorno della verità: l’udienza e i possibili scenari

Domani è il giorno della verità per il Catania. Il 16 novembre verranno depositate le memorie e i documenti del club rossazzurro, colpito qualche giorno fa dalla richiesta di sequestro conservativo avanzata dalla curatela fallimentare di Calcio Catania Servizi per 1.910.000€ (inizialmente erano stati chiesti 3 milioni per il club), ma soprattutto si dovrà dimostrare la possibilità di continuità aziendale e l’esistenza di interlocuzioni in corso, oltre alla solidità degli investimenti.

 

Udienza Catania, i possibili scenari

Le situazioni sono molteplici, come riportato da Catanista.eu:

  • Prosecuzione aziendale se il Catania riuscisse a dar prova di forti ed esistenti interlocuzioni per la cessione (ce ne sarebbero due in particolare) e trovare dunque anche i soldi per coprire la cifra del sequestro conservativo;
  • Sigi impossibilitata a proseguire e che (in tal caso) potrebbe aderire all’istanza di fallimento. Sarebbe una delle opzioni ma a questo punto bisognerebbe agire subito per salvare il titolo sportivo e cedere in fretta e furia la società.
  • Tra i possibili scenari c’è però anche quello del ricorso contro il sequestro conservativo, cercando di diminuire o cancellare la cifra richiesta di 1.910.000€.

LEGGI ANCHE

CATANIA, BALDINI: “PAREGGIO SAREBBE STATO GIUSTO. C’E’ RAMMARICO”


1 thought on “Catania, domani il giorno della verità: l’udienza e i possibili scenari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *