Udinese, Pozzo va in pensione: “Lascio ai miei figli”

Ieri sera durante il brindisi con i giornalisti, il presidente Pozzo irrompe dicendo:”Dal calcio come dirigente vado in pensione, io resto come primo tifoso dell’Udinese. La società è in buone mani, tocca ai miei figli”. Discorso che sancisce l’addio del presidente all’Udinese, un addio che era nell’aria visto che già da tempo il presidente aveva ridotto le uscite in pubblico e le interviste. “Sono stati 30 anni di grande gioia- continua-, di grandi emozioni, 30 anni anche difficili, io stavo in Spagna e nel weekend venivo a seguire la mia Udinese, ma ora devono pensarci i miei figli. Il club rimarrà ambizioso, bisogna sempre sognare. Con Delneri porteremo avanti un progetto a medio termine, il bello della sua gestione è che ci mette il cuore, gli altri sembravano un po’ di passaggio”.