Di Biagio: “Io traghettatore? Mi sento ct. Buffon a marzo dovrebbe esserci”

Inizia lo stage della Nazionale a Coverciano (il primo del 2018) e Gigi Di Biagio parla per la prima volta da ct dell’Italia: una conferenza stampa per presentare i piani dei prossimi mesi, obiettivi tecnici e progettualim, affidandosi a tanti giovani ma anche ad alcuni dei senatori azzurri.

I CONVOCATI PER LO STAGE DI COVERCIANO

In conferenza stampa, il nuovo CT conferma il ritorno della vecchia guardia (de Rossi a parte) per i match di marzo: “Daniele deciderà più avanti, mentre Barzagli ha confermato l’intenzione di lasciare. Ho parlato con Gigi, gli ho proposto di giocare tre o quattro partite e di prendere una decisione più avanti. Probabilmente farà parte della spedizione per marzo. Anche Chiellini farà parte del gruppo”.

SERIE B: PESCARA – CARPI RINVIATA PER NEVE

E sul futuro della Nazionale dice: “C’è bisogno di un allenatore/selezionatore, sto in federazione da otto anni e cercherò di utilizzare l’esperienza che ho maturato. Negli ultimi tre bienni in Under 21 ho convocato 150 ragazzi, conosco l’80% dei giocatori che saranno qui in Azzurro e da questo punto di vista parto avvantaggiato.

MORTO GIOVANE GIOCATORE DELLA VIS PALERMO

Di Biagio ribadisce alla stampa: “Mi piacerebbe iniziare con la difesa a quattro. Poi i moduli dipenderannocome sempre dai giocatori che avrò a disposizione. Dite che sono un traghettatore? Chiamatemi pure come vi pare, io oggi mi sento il ct della nazionale e come vengo chiamato è l’ultimo dei problemi. A me va benissimo”.

LEGGI ANCHE

LE PROBABILI FORMAZIONI DI PALERMO – ASCOLI

PETALI DI ROSA SU TELE ONE: OSPITE UMBERTO CALAIÒ

GdS – LUPO RISCHIA. “L’ATTACCO NON FUNZIONA PIÙ”