Palermo, Soleri al Corsport: “Sogno la A. E ora corro sui campi di Haaland”

FOTO PEPE / PUGLIA

“Frenato da scelte sbagliate, ma l’età è dalla mia parte. Palermo è l’ideale: è da Serie A”. Parola di Edoardo Soleri, protagonista di un’intervista al Corriere dello Sport in cui racconta le sue sensazioni nel ritiro di Manchester ma ripercorre anche i momenti della sua carriera, con l’ambizione di raggiungere la massima serie con la maglia rosanero.

Intervistato da Marco Evangelisti, l’attaccante racconta la sua infanzia in giro per il mondo e una trafila nelle giovanili della Roma che lo aveva portato anche all’esordio in Champions League: “Poi le scelte sbagliate hanno interrotto il percorso. Lo sto riprendendo ora. Spero di arrivare in Serie A con il Palermo, Società abituata ad altri livelli, squadra ambiziosa. Ricomincio da un posto di alto profilo. Allenarmi sui campi di Haaland? Ci penso eccome. Ci pensiamo tutti. Per me Haaland è un punto di riferimento di quest’epoca. Se pensi che qui si allena il Manchester City di Guardiola la voglia di lavorare aumenta, non sono storie”.

Soleri guarda inoltre con il sorriso al suo essere diventato il “dodicesimo uomo”, visti i tanti gol da subentrato: “Ma no. È una casualità della stagione scorsa. Sono stato il secondo marcatore della squadra e ho messo del mio sulla promozione. Il Palermo merita di stare almeno in B. Poi la gente si fissa su queste cose. Anche nello spogliatoio è diventata una gag. L’importante è che non ci si fissi l’allenatore…”.

LEGGI ANCHE

PALERMO, C’É ANCHE MARESCA A SEGUIRE GLI ALLENAMENTI

PALERMO, IL PROGRAMMA 10-14A GIORNATA DI SERIE B

PALERMO SU FIFA 23, ECCO LE VALUTAZIONI UFFICIALI DEI GIOCATORI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *