Palermo: addio Struna, ma può partire anche Aleesami. E Chochev?

Thiago Cionek bis. Il Palermo cede Aljaz Struna agli Houston Dynamo per 600 mila euro. Una situazione che ricorda un po’ quella della scorsa stagione, sperando che gli esiti finali siano diversi. Il Palermo, capolista in B a tre turni dal termine del girone di andata, cede un difensore importante, in scadenza di contratto, per dare nuova linfa alle sue casse in una situazione che avrebbe visto lo svincolo a zero tra sei mesi.

STELLONE: “MERCATO? DECIDEREMO COL DIRETTORE COSA FARE…”

L’anno scorso si rivelò un errore, con il Palermo che perse le sue sicurezze difensive dilapidando un buon vantaggio e perdendo in extremis la promozione. Quest’anno si spera che gli effetti possano essere diversi. Ma potrebbe anche non essere l’unica cessione importante…

Secondo quanto riportato dal Giornale di Sicilia, i rosa, infatti, potrebbero presto salutare anche Haitam Aleesami. Le trattative per il rinnovo con il norvegese, infatti, non decollano e così il Palermo potrebbe approfittarne per fare ulteriore cassa con un giocatore che ha un buon mercato.

Tra i possibili partenti c’è anche Chochev: il bulgaro (complice anche i problemi fisici) ha trovato poco spazio e ora il suo agente, nonostante un contratto fino al 2020, sarebbe pronto a chiedere nuovamente la cessione. Una questione che troverà risposta durante il calciomercato.

Potrebbe lasciare i rosa anche Pomini in modo da alleggerire il monte ingaggi e trovare altrove quella maglia da titolare persa con l’arrivo di Brignoli. Da monitorare invece le situazioni di Rispoli e Jajalo, entrambi in scadenza, ma per cui sembrano esserci più margini per un rinnovo di contratto. In attesa della cessione agli inglesi, dunque, il Palermo cerca di fare cassa per far fronte agli imminenti impegni finanziari.

LEGGI ANCHE:

SPEZIA – PALERMO: LE PROBABILI FORMAZIONI

PALERMO, QUALCOSA SI MUOVE: LA DE ANGELI SI DIMETTE DAL CDA

CLAMOROSO STRUNA: LASCIA PALERMO PER LA MLS

ATTENTO PALERMO: ANCHE LO SPEZIA É SPECIALISTA DEI SECONDI TEMPI